:: Home Page del Centro di Medicina dei Viaggi della Divisione IL GIRO DEL MONDO

SC Malattie Infettive e Tropicali I, osp. Amedeo di Savoia, Torino SS Medicina dei Viaggi
App Mobile Il Giro del Mondo
App Mobile Il Giro del Mondo

Influenza Stagionale


L’influenza stagionale è una malattia respiratoria contagiosa, causata da virus influenzali (genere Orthomixovirus). Si trasmette facilmente da persona a persona, attraverso droplets. Vi sono tre principali tipi di virus: Tipo A, Tipo B, Tipo C. I virus dell’influenza A e B, che normalmente si diffondono nella popolazione (virus dell’influenza umana), sono responsabili dell’influenza stagionale epidemica che si verifica ogni anno. I virus A possono essere suddivisi in sottotipi, in relazione alle diverse caratteristiche antigeniche, legate a due proteine di superficie del virus, emoagglutinina (H) e neuraminidasi (N). I virus B non si suddividono in sottotipi, ma si differenziano in ceppi diversi. Durante la stagione influenzale, diversi tipi di virus (A e B) e sottotipi (A) circolano e causano la malattia. I virus dell’influenza Tipo C, di scarsa rilevanza clinica (generalmente asintomatici), possono determinare un’infezione simile al comune raffreddore e si ritiene non possano produrre epidemie.
In seguito all’emergenza di un nuovo virus influenzale con caratteristiche genetiche molto diverse, che infetta la popolazione, può insorgere un’influenza “pandemica”.


Diffusione della malattia

Alla base dell’epidemiologia dell'influenza vi è la marcata tendenza dei virus influenzali a variare, cioè a produrre cambiamenti nelle proteine di superficie, che permettono loro di aggirare la barriera costituita dall’immunità presente nella popolazione, acquisita negli anni precedenti. Il periodo di diffusione dell’influenza nelle regioni temperate, coincide con la stagione autunno-inverno. Negli Stati Uniti ogni anno dal 5% al 20% della popolazione totale contrae l’influenza. In Europa l’influenza ogni anno colpisce approssimativamente il 10% della popolazione. Globalmente le epidemie annuali sono responsabili di circa 3-5 milioni di casi di malattia severa e di 250.000-500.000 decessi.


Come si manifesta la malattia

L’influenza causa una sintomatologia di moderata gravità. I sintomi principali sono rappresentati da febbre, tosse, mal di gola, raffreddore, cefalea, debolezza; in alcuni casi possono insorgere vomito e diarrea. Talora in soggetti ad alto rischio, si possono presentare forme più gravi di malattia, con complicanze quali polmonite, bronchite, sinusite, otite. Un’evoluzione grave della malattia può condurre all’ospedalizzazione o al decesso.

Soggetti ad alto rischio di sviluppare complicazioni correlate all’influenza:
- bambini di età inferiore ai 5 anni, ma soprattutto bambini di età inferiore ai 2 anni
- adulti di età superiore ai 65 anni
- donne in gravidanza
- persone con patologie cliniche preesistenti, quali malattie polmonari croniche, malattie neurologiche, malattie cardiache, malattie metaboliche, renali, epatiche, immunologiche o endocrine.


Come si previene la malattia

Il mezzo più efficace per prevenire l’influenza e le sue complicanze più severe, è il vaccino antinfluenzale. La vaccinazione va ripetuta annualmente, poiché a causa delle mutazioni dei virus, l’influenza può colpire ripetutamente la popolazione e causare epidemie ricorrenti, la cui unica prevenzione rimane la profilassi vaccinale.


Trattamento

Farmaci antivirali per l’influenza stagionale sono disponibili in alcuni Paesi e sono in grado di prevenire e di trattare in modo efficace la malattia. Esistono due classi di farmaci: 1) adamantani ( Amantadina, Rimantadina ); 2) inibitori della neuraminidasi ( Oseltamivir, Zanamivir ). Alcuni virus influenzali tuttavia hanno sviluppato resistenza nei confronti dei farmaci antivirali, limitando l’efficacia della chemioprofilassi e del trattamento.


Link

http://www.cdc.gov/flu/
http://www.who.int/influenza/en/
http://www.ecdc.europa.eu/en/healthtopics/influenza/pages/index.aspx
http://www.epicentro.iss.it/problemi/influenza/aggiornamenti.asp
http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_4.jsp?lingua=italiano&area=influenza


Top